Organizzazione

   www.federapi.biz

mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Gruppi Locali  
TREVISO   VENEZIA PADOVA e ROVIGO BELLUNO
Maserada Oderzo Scorzè Conselve Feltre 
Montebelluna Soligo Spinea    (Seren del 
Revine Lago Silea S. Donà di Piave    Grappa)
  Vazzola      
          

 Consistenza associativa:  1.000 Apicoltori;  23.400 alveari

Organizzazione Nazionale di riferimento:

FAI Federazione Apicoltori Italiani                    www.federapi.biz

Apiari Scuola 

CFP di LANCENIGO (TV) - Ist. Professionale di Stato per l’Agricoltura di S. GAETANO DI MONTEBELLUNA (TV) -  Cave di Gaggio a MARCON (VE) - Museo di Apicoltura G.Fregonese di ODERZO (TV) - Laboratorio Collettivo APAT di SS. Angeli a NERVESA (TV).

Fra gli associati APAT il 43% degli Apicoltori ha meno di 10 alveari, il 53% meno di 50, il 3% con un numero di alveari compreso fra 50 e 80, solo l’1% conduce fino a 200 alveari e meno dell’1% è costituito da professionisti con oltre 500 alveari (interessante scoprire che non c’è alcun Apicoltore nella fascia da 200 a 500 alveari).

Facendo un calcolo sul patrimonio apistico rappresentato dalla nostra Associazione, considerando almeno 4.000 alveari condotti in maniera professionale e 13.000 in maniera hobbistica o comunque stanziale, si stima una produzione di circa 6.000 q.li di miele.

Si può ritenere che il 40% di questa produzione sia miele di acacia; il 20% di millefiori; il 25% di castagno, il 15% di altri mieli che, in ordine di importanza (quantità) sono: tiglio, tarassaco, melata di abete, barena e in piccolissime quantità, rododendro.

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l`utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni sulla politica dei cookie su privacy policy.

Io accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information